Why can’t I switch from Firefox to Chrome

Firefox on ChromeYeah, why? I mean… I don’t even know why I’m writing in English on an Italian blog1. Please read this article with a British accent if you can (sooo cooool).

I’d really like to switch to Chrome. On my Ubuntu machine it seems fast, compact, stable, and without *a lot* of the problems that are afflicting Firefox (for example, the crappy pdf viewer or the high memory usage under some circumstances).

So, what the hell is keeping me chained to Firefox?

Continua a leggere

Note:
  1. please please please, whenever you read something wrong tell me about it with a comment []

PHP o Node.js?

nodejsIn questo periodo si sente parlare molto di Node.js, uno strumento molto interessante per costruire applicazioni web altamente scalabili.

Ho iniziato a sperimentare un po’ (e, a proposito, segnalo l’ottimo The Node Beginner Book) e ne sono rimasto a dir poco affascinato!

Il fatto è: vale la pena costruire le prossime applicazioni con Node.js al posto dell’onnipresente PHP + Apache? Domanda di difficile risposta. Per quanto mi riguarda, ho già in mente alcuni miei progetti passati che avrebbero beneficiato molto dalla scalabilità di Node.js, però per la maggior parte dei software che ho scritto ripeterei la scelta di PHP. Continua a leggere

How to get the nVidia Optimus card working on the Zenbook UX32VD (Ubuntu 13.04)

NOTE: This guide assumes that your bios version is 211 or higher. If you haven’t already done it, download the update from here.

If you’re on Ubuntu 12.04 / 12.10, see here.

1) Install bumblebee. If you previously installed nVidia drivers… remove ‘em completely before performing this step!

$ sudo add-apt-repository ppa:bumblebee/stable
$ sudo apt-get purge nvidia-current
$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get install bumblebee bumblebee-nvidia

Continua a leggere

Un vecchio post a caso:
UFO: punto luminoso che si muove a grande velocità nel cielo

Può capitare che qualche amico, specialmente se amante di quelle “trasmissioni” come Voyager o Mistero, venga a dirvi di aver avvistato un UFO. Sarà spesso descritto come uno strano punto molto luminoso nel cielo, che di suo potrebbe essere qualsiasi cosa… ma ci pensa l’autosuggestione a trasformarlo in qualcosa di anomalo. Il fatto, poi, che questo punto si muova a grande velocità… rafforza l’idea di un disco volante alieno.

Volendo essere pignoli, l’oggetto è davvero un UFO, inteso però nel vero senso della parola: oggetto volante non identificato. Praticamente tutti i fenomeni di questo tipo sono infatti riconducibili a satelli artificiali in orbita terrestre. La Stazione Spaziale Internazionale (ISS), ad esempio, può essere avvistata a occhio nudo in moltissime occasioni.

Se volete divertirvi a prevedere la sua posizione nel cielo, non c’è sito migliore di heavens-above.com: cercate la vostra posizione cliccando sul link “from database“, cliccate sul nome della città, e poi scegliete le previsioni da vedere. Ad esempio, “10 day predictions for: ISS”.

Minore sarà il parametro “Brightness”, più luminoso sarà il punto nel cielo. Cercate inoltre altitudini non troppo basse, perché edifici o montagne potrebbero coprirvi la visuale.

Qui, invece, trovate sempre la posizione in tempo reale della stazione spaziale: http://www.isstracker.com/.

Foto: http://www.flickr.com/photos/atbaker/4735074637/

Jelly Bean per il Galaxy S Advance: siamo vicini?

La cara (si fa per dire) Samsung ancora non si pronuncia sulla questione “Jelly Bean” per il Galaxy S Advance. Mentre molti possessori europei di questo telefono si strappano i capelli nell’attesa, i russi hanno già da tempo ricevuto l’aggiornamento. Continua a leggere

Recensione – The Walking Dead 3×11 “I Ain’t a Judas” “Giuda”

Lo so che è da tanto tempo che non recensisco questa serie, ma che ci posso fare? È colpa vostra, che non commentate.

Comunque, quella di oggi è stata una puntata di qualità stranamente superiore al normale.

Continua a leggere

Come velocizzare l’emulatore Android

emulatorÈ una afosa giornata d’estate. State programmando un’applicazione Android e siete talmente disgraziati da dover usare l’emulatore. La lentezza vi fa meditare sul senso della vita.

E se io vi dicessi che potete far diventare istantaneo quell’emulatore che tanto vorreste prendere a calci?1

Non è niente di trascendentale, anzi, è tutto ufficialmente supportato da Google a partire dal 2012. Soltanto che in molti non se ne accorgono.

Continua a leggere

Note:
  1. E lo fareste, se non ci fosse il vostro computer in mezzo. []

Ubuntu: X? Wayland? No, grazie

WaylandOMG Ubuntu segnala una notizia che ha un sapore di incredula sorpresa mista a disapprovazione mista a approvazione.

Ora, devo dire che per mettere l’immagine a inizio articolo ho cercato “Wayland” su Google, e sono uscite immagini di una donnina bionda di nome Susan Wayland che fa vedere un po’ di tutto. Per correttezza devo dire che anche X fa vedere un po’ di tutto, il problema è che X è abbastanza vecchio, cosa che la signorina Wayland non sembra affatto. Continua a leggere

ReactOS, il sistema operativo che non serve a niente

LibreOffice in ReactOSConoscete ReactOS? Nel suo piccolo angolo di geekosità, è relativamente famoso.

In breve, si tratta di un clone libero e aperto della famiglia NT dei sistemi operativi Windows. Come recita la home page italiana: “questo non è un sistema basato su Linux, e non condivide niente dell’architettura Unix“.

A questo punto starete pensando una di queste due cose: “che bello” oppure “che merda”. Vi darò il mio personale verdetto nelle conclusioni dell’articolo. Continua a leggere