Shutter: un software per screenshot avanzati su Linux

AVVERTENZA: Questo articolo contiene un’alta dose di screenshot, che tu lo voglia o no.

Avevo bisogno di generare qualche screenshot su Ubuntu, per la precisione screenshot di singole finestre, ma lo gnomico “Cattura schermata” incluso di default è veramente ridotto all’osso.


Il problema principale è che non funziona con compiz, causando, quando si utilizza l’opzione “Cattura la finestra corrente”, un risultato come quello che vediamo qui a destra (sì, ci vedete bene: manca completamente la barra del titolo, anche se selezioniamo la relativa opzione).

Come se non bastasse, quei simpaticoni degli sviluppatori hanno deciso che non risolveranno questo problema.

Soluzione 1: disattivare compiz, fare lo screenshot, e riattivare compiz. Quindi scartiamola subito.

Soluzione 2: installiamo Shutter. Shutter è un software che ha il nobile compito di fare screenshot, ma il bello è che li sa fare bene.

Una volta installato, si presenta con un’interfaccia a tab che ricorda molto un’interfaccia a tab. In alto abbiamo una toolbar con una serie di pulsanti dalle mille capacità:

Possiamo catturare l’intero desktop, possiamo catturare una specifica finestra che sceglieremo con un banale punta-e-clicca (e un piacevolissimo effetto grafico di accompagnamento), o una selezione di una finestra. Ma c’è dell’altro: con un semplice clic possiamo catturare un menu:

oppure un suggerimento di quelli che compaiono al passaggio del mouse:

il tutto senza dover ritoccare/ritagliare minimamente l’immagine. In basso a destra invece troviamo queste altre due utili opzioni:

Insomma, meglio di così non si può. Il software include anche degli effetti da applicare automaticamente alle immagini catturate (ad esempio possiamo applicare una visuale in prospettiva), può catturare comodamente schermate di siti web ed è molto ricco di impostazioni (e molto altro ancora). Shutter contiene addirittura un minimale editor di immagini, ma a questo punto preferisco affidarmi al consolidato Gimp.

Che dire? Vi lascio con un ultimo screenshot (ebbene sì, ho approfittato di questo articolo per imparare ad usarlo).

Il plugin è “Riflesso 3D”

Un pensiero su “Shutter: un software per screenshot avanzati su Linux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *