Unity 11.10 prende forma… ma quella sbagliata

Da quando sono stati risolti gli ultimi bug su Ubuntu 11.04, utilizzo piuttosto felicemente Unity per il lavoro quotidiano sul mio notebook. Sto anche testando la prossima release del sistema operativo di Canonical, Ubuntu Oneiric Ocelot, e ci sono molte scelte che mi lasciano perplesso.

Qualche giorno fa l’astronauta ha aggiornato il suo blog, felice di raccontarci i cambiamenti che stanno avvenendo in Unity. Compreso uno screenshot:

Sembrerebbe bello, ma…

Sono scomparsi i tasti chiudi/massimizza/minimizza!

Per le finestre massimizzate, i tre tasti sono nascosti e compaiono solo al passaggio del mouse, insieme al menu. Va bene il minimalismo, ma non staremo esagerando?

La mia dash è gaia

Una delle più visibili novità introdotte è il miglioramento del rendering della dash, che come si vede nell’immagine di Shuttleworth assume uno sfondo sfocato per focalizzare l’attenzione sugli elementi in primo piano. Un’altra caratteristica è che il colore della dash cambia in base allo sfondo dell’utente. Se avete uno sfondo con un blu dominante, la dash sarà blu. Se avete uno sfondo verdastro, la dash sarà verde. Se avete lo sfondo predefinito, la dash sarà di un simpatico rosa degno della casa delle Barbie. Il fattaccio non è visibile nello screenshot di Mark Shuttleworth, ma vi assicuro che sul mio pc fa davvero schifo.

Il problema è lo sfondo bianco sottostante, ovvero lo sfondo di praticamente qualsiasi pagina web. Se consideriamo che il browser è l’applicazione che più di tutte resta attiva e a tutto schermo… il risultato è il seguente.


Come richiamo il launcher?

È stato rimosso il pulsante “Ubuntu” in alto a sinistra dello schermo, aka BFB. No, non per rendere liberamente spostabile il launcher, ma per supportare i linguaggi right-to-left.

E allora adesso come facciamo a richiamare velocemente il launcher? Mmm… Sarà mica che… No, non è possibile. O forse si?
Sì. Dobbiamo spingere il puntatore sul lato sinistro dello schermo e aspettare con calma che il launcher si faccia vivo. È una soluzione simpatica, perché se viene mantenuta così fa saltare i nervi agli utenti, e se viene diminuito il tempo di attesa per far comparire il launcher i nervi saltano lo stesso: lavorare nella parte sinistra dello schermo diventerebbe un incubo.

WTF, devo tenermi questa cagata????”””?????”????’???

No, fortunatamente in Oneiric sarà possibile passare a Gnome Shell senza fare casini. E se anche quello ci fa schifo, possiamo tornare al buon vecchio desktop classico (Gnome 3 Fallback Mode). Non proprio identico a Gnome 2, ma migliore. Tutti gli antichi bug più antipatici sono scomparsi :)

:-(

Sì, è un peccato. Speriamo allora che Unity ci stupisca positivamente almeno entro la prossima LTS.

3 pensieri su “Unity 11.10 prende forma… ma quella sbagliata

  1. ormai abbiamo capito che ce l’hai a morte con unity :)

    ma tanto prima o poi conquisterà anche te e non potrai fare altro che scrivere articoli felici sulla shell gaia!!

  2. Pingback: Le ultime correzioni alla dash di Oneiric | WebEnt

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>