Come installare Ubuntu Linux 12.04 (o successivo) sullo Zenbook UX32VD

Come già detto nella mia recensione di qualche giorno fa, Ubuntu 12.04 funziona molto bene sullo Zenbook UX32VD di Asus. Al momento, l’unica funzionalità assente è il sensore di luminosità.

Sebbene quindi il sistema sia compatibile, il processo di installazione può risultare più ostico del previsto a causa del firmware UEFI e dello schema GPT delle partizioni. Vediamo allora come installarlo passo per passo. Mi riferirò all’attuale versione stabile di Ubuntu (la 12.04), ma i passaggi saranno pressoché identici per le versioni successive del sistema operativo.

Passo 1 – Preparazione e boot

Come prima cosa dovete preparare un supporto Live USB di Ubuntu a 64 bit. Se avete già Ubuntu installato da qualche altra parte, potete utilizzare il programma “Creatore dischi di avvio“. Altrimenti usate Unetbootin, che è disponibile sia per Windows che per Linux.

Quando la Live USB è pronta, inseritela nello Zenbook e accendetelo, premendo ripetutamente il tasto ESC finché non compare un menù simile a quello nell’immagine a destra. Da questo menù è importante selezionare il nostro dispositivo USB facendo attenzione a scegliere, tra le due voci, quella preceduta dall’identificativo “UEFI”.

Vi ritroverete davanti a una schermata nera (GRUB):

È necessario modificare il metodo di avvio per evitare problemi. Con la prima voce evidenziata (“try ubuntu without installing”) premete il tasto “e” sulla tastiera, in modo da ottenere una serie di linee di testo come nella figura qui a sinistra.

Spostatevi con le freccette dove c’è scritto “boot=casper quiet splash” e sostituite “splash” con “nomodeset“. Poi premete F10, e dopo qualche secondo dovreste trovarvi davanti al desktop live di Ubuntu.

Passo 2 – Partizionamento

Volete installare Ubuntu sulla SSD o sull’hard disk? Volete mantenere anche Windows o volete toglierlo? Vi conviene pensarci subito, perché adesso andremo a partizionare il disco.

Aprite gparted1, quindi create le partizioni come desiderate. Qui non posso aiutarvi molto (se avete bisogno, chiedete nei commenti), perché la cosa varia da persona a persona. In linea generale, consiglio di ridimensionare (senza spostarla) la partizione di Windows (/dev/sda3) e utilizzare in questo modo lo spazio libero che si è creato:

  • una partizione swap, di dimensione almeno uguale alla quantità di ram che possedete
  • una partizione ext4 con journaling, che useremo per Ubuntu, grande fino a occupare tutto lo spazio che resta

Valutate voi quanto ridimensionare la partizione Windows per avere spazio a sufficienza per Ubuntu. L’importante è non toccare la prima partizione di /dev/sda. Se poi volete installare il sistema operativo sulla SSD, dopo aver fatto i passi precedenti spostatevi sul disco /dev/sdb (tramite la casella in alto a destra) e create una partizione ext4 con journaling. Personalmente ho eliminato tutte le partizioni su /dev/sdb e ne ho aggiunta una grande quanto tutto il disco.

Consiglio: se il tasto destro del touchpad non funziona, potete fare click destri premendo con due dita contemporaneamente.

Riepilogo delle partizioni. Click per ingrandire.

Applicate le modifiche e uscite da gparted. Se avete qualsiasi dubbio in merito ai passaggi sopra descritti, chiedetemelo nei commenti.

Passo 3 – Installazione

Avviate il programma di installazione. Scegliete la modalità avanzata di partizionamento, quindi assegnate un punto di mount alle partizioni che avete creato al passo precedente.

Dopo aver impostato l’area di swap, se avete scelto di *non* utilizzare la SSD allora impostate il punto di mount dell’altra partizione su “/”. In caso contrario, ovvero se avete scelto di installare Ubuntu sulla SSD, sull’altra partizione usate “/home”, mentre sulla partizione della SSD usate “/” (più sotto trovate un’immagine esplicativa).

Importantissimo: oltre alle partizioni già elaborate, impostate la prima partizione (/dev/sda1) su “EFI boot partition”.

Infine, assicuratevi che il dispositivo in cui installare il bootloader (l’ultima casella in basso, nella finestra principale) sia /dev/sda.

Anche questo passaggio è delicato e fondamentale, quindi per qualsiasi dubbio contattatemi nei commenti. Una volta pronti, continuate con l’installazione di Ubuntu.

I punti di mount da assegnare. Click per ingrandire.

Al successivo riavvio, dovrebbe presentarsi la schermata di GRUB con la scelta del sistema operativo. Da questa schermata non è possibile avviare Windows a causa di un bug, quindi per farlo è necessario utilizzare il menù richiamabile con “ESC” all’avvio del computer. Tramite il bios è comunque possibile modificare la voce predefinita di avvio tra le due (Windows / Ubuntu-grub).

Passo 4 – Ottimizzazione

A questo punto dovreste aver ottenuto un Ubuntu funzionante. Come noterete, restano varie ottimizzazioni da fare.

Per prima cosa vi consiglio di agire sul risparmio energetico (otterrete un’ora di autonomia in più) seguendo questa guida. La guida comprende anche l’aggiornamento del kernel, che da solo risolve la maggior parte dei problemi.

Per la regolazione della luminosità dello schermo tramite tastiera dovete installare il kernel 3.7 e modificare con i permessi di root il file “/etc/default/grub”, aggiungendo tra le virgolette di GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT il parametro “acpi_osi=”. Ad esempio,
GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash” diventerà
GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”quiet splash acpi_osi=”

Nel caso in cui qualcosa ancora non funzioni, ad esempio il touchpad, controllate qui e qui per vedere se è stata fornita una soluzione. Al momento della scrittura di questo articolo, l’unica cosa che ancora non funziona è il sensore di luminosità.

Note:
  1. premete sulla tastiera il tasto “windows” e digitate gparted []

43 pensieri su “Come installare Ubuntu Linux 12.04 (o successivo) sullo Zenbook UX32VD

  1. Ciao, ho preso da poco l’asus ux32vd r3001v e ho provato ad installare ubuntu seguendo la tua guida, ma purtroppo mi fermo sempre al passo due, una volta premuto f10 lo schermo va a nero e a volte si vedono tutte le verie scritte che fa il sistema prima di avviarsi.
    Non sono mai riuscito ad avere un’intrfaccia grafica.
    sudo apt-get help????? :)

  2. Strano! Quindi anche mettendo nomodeset non funziona? Puoi fare una foto al testo che ottieni subito prima di premere F10?

  3. Passaggi:
    Accensione-> Tasto esc-> UEFI:….->(scrive per un attimo “secure boot not installed” e poi compare il menù con scritto:
    Try ubuntu…
    Install..
    OEM install..
    Check disk..

    Mi posiziono su “try..” e premo .
    Mi ritrovo davanti:

    setparams ‘Try Ubuntu without installing’

    set gfxpayload=keep
    linux /casper/vmlinuz.efi.signed file=/cdrom/preseed/ubuntu.seed boot=ca\
    sper quiet splash —
    initrd /casper/initrd.lz

    Modifico così:

    setparams ‘Try Ubuntu without installing’

    set gfxpayload=keep
    linux /casper/vmlinuz.efi.signed file=/cdrom/preseed/ubuntu.seed boot=ca\
    sper quiet nomodeset —
    initrd /casper/initrd.lz

    Poi do f10 e vedo tutto nero poi per un attimo un sacco di scritte correre sullo schermo, poi dopo un refresh altre ancora
    e poi parte con una lunghissima serie di starting e stopping, tra cui stopping ubuntu live cd.

    Uso una usb con l’iso di ubuntu 12.10 64 bit.

  4. Non noto niente di strano!
    Se quando sei su “Try…” invece di premere “e” premi direttamente invio cosa succede?

  5. Schermo nero.
    A volte sento il tamburello di ubuntu.
    Leggendo in giro e con buon spirito di osservazione mi viene immente..
    Potrebbere essere il problema che il pc ha due schede grafiche?
    E il metodo di partizionamento GPT può andare bene? Non andrebbe usato MBR?

  6. Ottimo! Sì, è decisamente un problema grafico. Il partizionamento GPT va benissimo se usi un sistema UEFI a 64 bit (cosa che *devi* fare… e da quanto ho capito, hai fatto).

    Nomodeset in questo caso avrebbe dovuto far partire il sistema con la grafica base (che avrebbe dovuto funzionare). Strano. Se ti serve urgentemente installare Ubuntu, ti suggerisco di provare a installarlo da una immagine della versione 12.04 e da lì fare l’aggiornamento alla 12.10 (come ho fatto io).
    Sospetto che il problema sia legato alla versione del kernel inclusa nella live…

    Appena ho un attimo di tempo provo anche io con una live della 12.10!

  7. In effetti Ubuntu 12.04 l’ho provato solo 32 bit (ma questo prima di leggere questo post, poi ho scaricato la 12.10 64 quindi la 12.04 l’ho abbandonata..).

    Ora mi scarico l’iso a 64 bit.
    Speriamo in bene, in questi giorni ho scaricato millemila giga di iso XD

  8. Ce l’ho fatta!
    Unendo consigli, conoscenze e tanta, tanta pazienza!

    La mia soluzione è stata questa:
    1) Collegare il pc ad un monitor esterno (tramite hdmi/vga), questo perchè a volte senza un motivo preciso i pc decidono che il monitor principale è quello esterno.
    2) Seguito passo passo questa guida, utilizzando Ubuntu 12.04.1 64 bit, con la 12.10 64 bit non funziona (a me, magari ad altri..).
    3) Una volta installato e verificato l’effettivo funzionamento (Ubuntu gestisce il boot loader), ho messo il monitor del pc come schermo principale.

    Spero che questo possa aiutare altri come ha aiutato me.
    Grazie infinite al creatore di questa guida!

    Tomas

  9. Grazie a te! Purtroppo in molti riscontrano problemi “fuori dal normale” nonostante l’hardware sia presumibilmente lo stesso… immagino che sia dovuto alla particolare giovinezza di questo prodotto.

    Sono contento che tu abbia risolto. Metodo abbastanza ingegnoso, devo dire! :D Mi hai dato uno spunto per indagare ulteriormente alcuni problemi minori che si verificano sul mio asus.

  10. Più culo che giudizio!

    Piccolo problema però.. ogni volta che riavvio mi viene rimesso il monitor esterno come principale! :S
    Come poter risolvere?

  11. Questo succede nonostante il monitor esterno sia disconnesso? :S
    Non saprei proprio aiutarti, non ho ancora provato la configurazione con monitor esterno. L’unico suggerimento stupido che mi viene da dirti è quello di provare la combinazione fn+f8 quando ti trovi su grub.
    Ma è una cosa buttata lì!

  12. Se stai cercando di avviarlo da GRUB è normale, al momento c’è un bug. Avvialo dal menu EFI che richiami col tasto ESC all’accensione del computer!

  13. Se non c’è Windows vuol dire che per sbaglio hai cancellato il file di avvio nella partizione EFI!
    Prova a fare un ripristino… ma ti serve un disco di installazione di Windows 7.

  14. Allora, posso confermarti che il problema del monitor ce l’ho anche io :S
    L’unico kernel su cui non ho problemi è il 3.5.2, installato a mano.

    Non sono ancora riuscito a trovare una soluzione…

  15. Non ricordo quale kernel avevo sulla 12.04, ma *credo* fosse sempre il 3.5.2.
    Segnalo comunque che con il ramo 3.7 il problema sembra essere risolto, soltanto che la versione stabile non è ancora uscita, quindi con le versioni attualmente in circolazione (ho provato fino alla 3.7-rc4, su Quantal) ci sono problemi di altri tipi.

  16. Grazie hans! Una domanda, il grub è:

    setparams ‘Try Ubuntu without installing’

    set gfxpayload=keep
    linux /casper/vmlinuz.efi.signed file=/cdrom/preseed/ubuntu.seed boot=ca\
    sper quiet splash –
    initrd /casper/initrd.lz

    dove inserisci GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT=”pcie_aspm=force quiet splash” ?

    Grazie

  17. Ok questo è stato tradotto da Inglese a Italiano con Google Translate (ho trovato questo a caso googling tutti i miei problemi con il mio impianto) in modo sry per questo essere strano, copiare, incollare l’inglese alla fine troppo.

    Tomas: che cosa sta dicendo Hans è quello di modificare il file grub in Ubuntu (modificando il file / etc / default / grub file). Questo è ovviamente impossibile senza una installazione di lavoro, ma è possibile modificarlo in Grub scrivendo sulla stessa linea come il “quiet splash” parte. Tutte le modifiche al Grub_command si può fare anche lì. Basta aggiungere pcie_aspm = forza prima di quiet splash. (o aggiungere altre variazioni fine della linea stessa).
    Ma non funziona – atleast non per me. : (

    Non ho idea del perché la mia installazione solo non comincerà ad essere onesti. Potrei installare Xubuntu ignorando l’opzione UEFI e poi collegare un monitor esterno. Il problema è ora il monitor portatile non è riconosciuto a tutti meno che scrivo in i915.modeset = 0 alla fine di quella linea grub. Perché questo è, non ho idea di quando e aggiungo che, si blocca di avvio. L’unica versione operativa che ho è il testo o utilizzando un monitor esterno (che non è in alcun modo una sollution di lavoro) e mi sono totalmente perplesso su ciò che potrebbe essere sbagliato. Dal momento che non ci sono finestre nella macchina, forse la sua che? Ho aggiornato al Bios 212, installato il 12,10 v e aggiornato per il kernel 3.6 – ancora non funziona nulla.

    Heres miei post nel thread Asus UX32VD sul forum di Ubuntu a questo proposito:
    http://ubuntuforums.org/showpost.php?p=12372930&postcount=258
    http://ubuntuforums.org/showpost.php?p=12373892&postcount=260

    A dire il vero sembra che ci sia dieci versioni diverse su come farlo e per molti nessuno dei due sembra funzionare …

    ……………………….IN ENGLISH…………………………………….

    Ok this have been translated from English to italian via Google Translate (I found this by randomly googling all my problems with my installation) so sry for it being weird, will copy, paste the english at the end too.

    Tomas: what Hans is saying is to edit the grub file within Ubuntu (by changing the /etc/default/grub file). This is of course impossible without a working installation but you can edit it in Grub by writing on the same line as the “quiet splash” part. All changes to Grub_command can be done there too. Just add pcie_aspm=force before quiet splash. (or add other changes in the end of the same line).
    But it doesn’t work – atleast not for me. :(

    I have no idea why my installation just wont start to be honest. I could install Xubuntu by ignoring the UEFI option and then plugging in an external monitor. Problem is now the laptop monitor isn’t recognized at all UNLESS I write in i915.modeset=0 at the end of that grub line. Why this is, I have no idea and when I add that, the boot freezes. The only operational version I have is text or using an external monitor (which is not in any way a working sollution) and I am totally stumped as to what could be wrong. Since there is no windows in the machine, perhaps its that? I updated to Bios 212, installed the 12.10 v and updated to kernel 3.6 – yet nothing works.

    Heres my posts in the Asus UX32VD thread on Ubuntu forums about this:
    http://ubuntuforums.org/showpost.php?p=12372930&postcount=258
    http://ubuntuforums.org/showpost.php?p=12373892&postcount=260

    To be honest there seems to be ten different versions how to do it and for many neither of them seems to work…

  18. Ciao, grazie della guida, una sola domanda: come mai, se vogliamo installare Ubuntu su SSD, bisogna mettere come boot loader l’hd da 500 GB? Il sistema viene automaticamente installato in /? Scusa la niubbagine :)

  19. Altra cosa, a me EFI boot partition non compare, e il sistema non parte! Come mai? :(

  20. Il boot loader è separato dal sistema, e deve essere messo sull’hd perché la macchina riesce a fare il boot solo dall’hd :) Poi invece la partizione “/” la metti sulla SSD.

    Se non ti compare EFI boot partition, assicurati di aver fatto partire la live in modalità EFI come mostrato all’inizio della guida!

  21. La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo, anche al buio.

    Non sono ancora riuscito ad installare ubuntu sul mio asus ux32vd.
    Per lavoro devo saper utilizzare come le mie tasche windows, e quindi non posso disinstallarlo.
    L’ho aggiornato ad 8, versione con cui, tra l’altro, mi trovo molto bene.
    Dopo aver visto i consigli riguardo alla modifica del grub ho provato a reinstallare ubuntu, ma, e qui arriva il bello, l’installer vede l’intero hard disk vuoto.
    Dopo aver fatto cadere qualche santo dal paradiso ho cercato di capirne il motivo, ho provato a partizionare (da windows) l’hard disk, ma comunque l’installer di ubuntu vedeva l’intero hdd libero.
    Idee?

    p.s. Quest’ultimo problema ce l’ho da quando ho installato win 8.
    p.p.s. No, non posso tornare a win 7.

  22. Se vede l’hard disk vuoto potrebbe essere perché il formato GPT non è completo… sospetto che sia a causa dell’installer di Windows 8 (immagino che tu abbia formattato l’intero disco da lì).
    Una soluzione sarebbe quella di riformattare tutto il disco tramite gparted assicurandosi che sia GPT, e poi reinstallare windows 8 e ubuntu. Però è un po’ “scomoda” come cosa…

  23. ciao, non riesco ad installare ubuntu 12.10 64 sul mio zenbook, da scermata nera nel passo 1 dopo aver premuto F10, sto ancora aspettando ma sono passati gia diversi minuti… altro che qualche secondo :-p

  24. trovato soluzione, vale anche per tomas, senza collegarlo a monitor esterno premere fn+f8

  25. Per sistemare il corretto riconoscimento da parte di GRUB di Windows 7 basta modificare la relativa menuentry nel file /boot/grub/grub.cfg

    menuentry ‘Windows 7 (/dev/sda3)’ {
    search –fs-uuid –no-floppy –set=root B265-2902
    chainloader (${root})/EFI/Microsoft/Boot/bootmgfw.efi
    }

    dove B265-2902 è lo UUID della partizione EFI (ricavabile tramite programma grafico Gparted -> Informazioni -> UUID o tramite comandi shell)

  26. Ciao, ottima, guida!! Avrei un problemino, in realtà proprio all’inizio.Ho un asus ux32vd con 512gb ssd raid 0 e win 8 64bit. Dopo aver preparato la chiavetta usb (tramite Unetbootin) con una live di debian, quando provo a fare il boot tramite menù (come da figura nel passo 1) dell’item UEFI, nn mi viene caricato il contenuto della chiavetta, ma parte direttamente win 8. Il live parte solo con la voce di menù usb 2.0 etc. Come mai? COnsidera che la chiavetta è formattata FAT 32!
    Grazie dell’eventuale risposta….
    Max

  27. Se non ricordo male, Debian aveva qualche problema con il boot EFI.
    Se vuoi verificare che sia davvero così basta che controlli se riesci a fare il boot con una live di Ubuntu.

    In ogni caso, per Debian non ho mai trovato una soluzione :|

  28. Ciao Daniele, è come dici. Ho fatto la prova con la ultima live di ubuntu ed effettivamente mi parte in modalità EFI. Un ultima cosa…. Quando avevo tentato con debian, anche se nn mi è partita in modalità EFI, sono andato avanti comunque ed ho installato tutto. Alla fine quando si è trattato di installare grub 2 mi ha dato errore allora nn l’ho installato, pensando di fare qualcosa tramite il menù di boot del BIOS (utilizzando per esempio Visual BCD Editor), ma poi mi sono fermato. Il punto è che utilizzando gparted, mi da errore leggendo il disco /dev/sdb (errore di GPT). Potrebbe essere stato causato dalla partizione che ho creato per installare la debian?
    Grazie e buona giornata,
    Max

  29. L’errore te lo da usando gparted da Debian?
    Se è così, potrebbe essere un’ulteriore prova del fatto che i pacchetti sono troppo vecchi per supportare EFI e GPT. Potresti eventualmente tentare con la versione testing, sperando che sia sufficientemente aggiornata.

    Se l’errore è dato da gparted di Ubuntu allora sì, probabilmente quando hai provato a installare Debian è successo qualche problema. In questo caso, se puoi, ti consiglio di ri-formattare il disco facendo attenzione a usare GPT invece di MSDOS (te lo chiederà al momento giusto).

  30. Ciao a tutti,
    io ho uno zenbook UX32VD-R3001V. Avevo provato a installare ubuntu un mesetto fa ma avevo avuto qualche problemuccio e ho desistito (anzi se potete descrivere step-by-step come utilizzare gparted ve ne sono grato [non voglio ridimensionare windows: voglio creare solo una partizione da 100 GB per linux, sullo spazio vuoto di D:\, lasciando Win7 così com’è]). Ora mi serve una versione linux sul mio laptop perché dovrei programmare in CUDA, infatti devo utilizzare un codice CUDA scritto in ambiente UNIX. Dopo l’installazione sarebbe possibile utilizzare la Geforce per GPU Computing? O avrei problemi anche eseguendo questa guida:
    http://webent.altervista.org/2012/08/30/how-to-get-the-nvidia-optimus-working-on-zenbook-ux32vd-ubuntu-12-04/
    ?
    Ed in caso positivo cosa dovrei fare affinché il codice abbia pieno accesso alla GPU?
    Grazie per l’aiuto :-)

  31. Salve, ho seguito alla lettera questa guida ma anche io ho il problema della black screen. Mi spiego meglio, appena faccio F10 ho lo schermo nero, nessuna scritta, niente. Ho provato a collegare un monitor esterno, a premere ripetutamente fn+F8 ma non ottengo nulla.
    Ho provato ad utilizzare sia ubuntu 12.04 che 13.04.
    Qualcuno ha qualche idea?

  32. Strano, con la 13.04 non ho riscontrato problemi.
    Comunque, dovrebbe bastare sospendere il pc (fn + f1) e poi riaccenderlo ;-)

  33. Ciao Daniele, in che senso sospendere il pc? Cioè quando devo farlo? Ho provato sia durante la schermata “nera”, sia (anche se penso non c’entri nulla) dopo aver fatto il login di windows.
    Ho provato di tutto…non so più che provare…

  34. Pingback: Ubuntu Linux e ASUS Zenbook UX32VD: come siamo messi? | WebEnt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *