Recensione – Last Resort 1×01 “Captain” “Capitano” (Pilot)

Last Resort è una nuovissima serie televisiva di genere militare. È stato da poco trasmesso il primo episodio della serie, composta da 13 episodi e girata sull’isola di Oahu (Hawaii). È la stessa isola che ci ha fatto sognare per sei stagioni di Lost… e si nota!

Ma andiamo al sodo. Sapete già la trama: l’equipaggio di un sottomarino statunitense finisce, per motivazioni inquietanti, sotto l’attacco dei missili degli Stati Uniti stessi. L’equipaggio arriva allora su un’isola, che permette ai nostri personaggi di difendersi.

Sembrerà impossibile, ma non credevo che lo show fosse così ben fatto. Non ho notato errori, incoerenze, dettagli ridicoli… niente di tutto ciò. Al contrario, gli autori riescono a farci immergere1 nello stato d’animo dell’equipaggio, creando un ottimo senso di spaesamento e paura.

Esatto, perché è questo il punto forte della puntata (e spero di tutta la serie): il forte impatto emozionale. La trama non è delle più elaborate, ma non ce ne accorgiamo neanche. Ma attenzione: nonostante il genere sia fortemente militare, si usino potenti armi e la trama non sia partorita dalla folle mente di J.J. Abrams, non c’è quel fastidioso effetto “spara-che-ti-passa” che ormai vediamo in ogni film2. Mi spiego meglio: le esplosioni, gli spari e gli effetti speciali non sono messi lì “tanto per”. Ogni momento ha il suo perché.

Unico problema: mi chiedo quali siano gli sbocchi della storia. Non è che sia per forza un problema, potrebbe benissimo terminare tutto con la prima stagione, che se è tutta come il primo episodio… allora è da lodare. Soltanto che appunto, essendo la trama poco annodata, rischiamo di ritrovarci in una di quelle serie diluite quanto un composto omeopatico.

Ma allora diamolo un voto a questo primo episodio. Secondo il mio parere, si merita un ottimo

95/100

e tanta fiducia. Che ne pensate? E qual’è l’elemento che vi è piaciuto di più?

Note:
  1. si insomma, beccatevi il doppio senso []
  2. ormai sembra che i film servano per dare risalto agli effetti speciali, non il contrario []

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *