Recensione – The Walking Dead 2×13 Finale “Beside the Dying Fire” “La linea del fuoco”

«Questa non è più una democrazia»: le parole che più ho apprezzato di questo grandioso finale di stagione.

Finalmente Rick, dopo aver ucciso Shane, inizia a riprendere il controllo del gruppo. Gli errori cretini non saranno più tollerati. Il vicesceriffo ha la stoffa per continuare con il ruolo che gli è stato assegnato dai compagni, e lo dimostra anche la scelta di mantenere segreto per tutto questo tempo il preoccupante fatto che tutti sono infetti.

L’unico che la pensa come lui è Daryl… che non è affatto un sottomesso “tirapiedi” di Rick come lo descrive Carol. È molto di più: è uno dei pochi che capisce quali sono le scelte giuste da fare.

Continua a leggere