Ubuntu: X? Wayland? No, grazie

WaylandOMG Ubuntu segnala una notizia che ha un sapore di incredula sorpresa mista a disapprovazione mista a approvazione.

Ora, devo dire che per mettere l’immagine a inizio articolo ho cercato “Wayland” su Google, e sono uscite immagini di una donnina bionda di nome Susan Wayland che fa vedere un po’ di tutto. Per correttezza devo dire che anche X fa vedere un po’ di tutto, il problema è che X è abbastanza vecchio, cosa che la signorina Wayland non sembra affatto. Continua a leggere

Uno dei problemi di KDE

KDE sarebbe un desktop attraente. O meglio, lo è. Per i primi 10 minuti.

Peccato per la poca attenzione ai dettagli grafici, che messi a confronto con un desktop progettato graficamente bene come quello di Windows 7 assumono una schifosità disumana. In genere, lo slogan di KDE è qualcosa come “appiccichiamo tutto”.

Non c’è paragone. Windows 7 è oggettivamente più bello, e non è strano visto che è stato prodotto da un’azienda motivata e con tanti $$$. Ma accidenti, anche il mondo open può fare di meglio. Deve fare di meglio, perché questo desktop sarà anche usabile per noi cantinari… ma di certo farà storcere il naso ai molti utenti “normali” che danno grande importanza alla prima impressione.

Qualcuno mi prenderà per pazzo, ma sostengo che se l’80% degli sforzi del progetto fosse temporaneamente spostato sul fattore “estetica”… KDE otterrebbe una notevole impennata.