WebEnt ha un nuovo tema

Era ora! Il vecchio tema ormai era diventato un ammasso ingestibile di hack.

È vero che il nuovo tema è molto più ingombrante, ma è anche vero che adesso ho avuto la possibilità di estendere la larghezza massima della pagina fino a 1200 pixel, estendendo così lo spazio riservato al contenuto pur mantenendo la maggior parte dei vantaggi di un layout a larghezza fissa.

Continua a leggere

Come tradurre un tema WordPress con Poedit

Della serie: abbiamo appena trovato il tema WordPress dei nostri sogni, ma nella sua cartella “lang” gli unici file presenti sono “en_US.mo” e “en_US.po”. E non mi sembra il caso avere un blog con i contenuti in italiano e tutto il resto in inglese.

Ok, vediamo come risolvere. Di solito i temi che implementano un supporto per la traduzione fanno uso di particolari funzioni come “__” e “_e”, che sembrano molto faccine idiote ma non lo sono. La prima (“__”) è una funzione che restituisce la traduzione di una certa stringa data in input, e la seconda (“_e”), fa la stessa cosa della prima ma in più effettua un echo sul risultato. Continua a leggere

Nuovo tema per WebEnt!

Esatto, ho voluto cambiare. Il vecchio tema “Grunge Wall” era un po’ troppo scuro (non metto lo screenshot perché non ne ho la minima voglia, ma fate pure finta che sia stato un problema tecnico). Con il nuovo tema ho cercato di rendere il tutto più pulito, scegliendo un bianco purissimo come colore base, e anche se ha qualche difettuccio qua e là che risolverò manualmente col tempo, non si può negare che offra un aspetto grafico niente male.

Continua a leggere